Crea sito

LUIGI SCARABELLO

17/06/1916 Albiano Magra - 02/07/2007 Nettuno

Calciatore

           
      campionato Spareggi
dalle Giovanili   P G P G
1933/34 Spezia B 7 1    
1934/35 Spezia B 15 3    
1935/36 Spezia C 28 5 1 0
1936/37 Genoa A 21 4    
1937/38 Genoa A 27 2    
1938/39 Genoa A 29 11    
1939/40 Genoa A 22 5    
1940/41 Genoa A 10 0    
1941-46 Inattivo          
1946/47 Taranto B 5 0    

Allenatore

      Piazzamento  
1949/50 Spezia B 6  
         
1951/52 Spezia C 14 retr Subentrato
         
1956/57 Spezia IV S. 3 Subentrato
1957/58 Spezia IV S. 1 Direttore Tecnico
1958/59 Spezia C 3 Direttore Tecnico
         
1964/65 Spezia D 3 Subentrato Direttore Tecnico
1965/66 Spezia D 1 Direttore Tecnico
1966/67 Spezia C 3 Direttore Tecnico
1967/68 Spezia C 3 Direttore Tecnico
1968/69 Spezia C 16 Direttore Tecnico

Tratto da Aquilotti in Volo

Luigi Scarabello da campione ad allenatore

“Un giorno un mio amico che faceva parte degli allievi dello Spezia mi chiese di accompagnarlo al campo, il caso volle che l’allenatore si trovasse con un uomo in meno e mi pregasse di scendere in campo come attaccante. A fine gara il mister un ungherese (V. Wilhelm) mi trascinò di peso nella sede dello Spezia dove mi fecero firmare il cartellino. Cedetti, ma solo con l’intenzione di togliermi dall’impiccio, e promisi di presentarmi agli allenamenti.  Dopo una settimana di mia diserzione, fui chiamato dal preside durante le lezioni a scuola. Nel suo ufficio mi attendevano lo stesso direttore, l’allenatore e il vicepresidente dello Spezia. Al mio preside, tifosissimo degli aquilotti, sembrava inammissibile che gettassi al vento un’occasione così. Provai a giustificarmi, a spiegare che mio padre mi aveva spedito in collegio perché troppo negligente, non avrebbe mai condiviso una mia attività sportiva. Cascai dalla padella nella brace, pure mio padre era acceso tifoso, e così mi ritrovai ad indossare la maglia bianca dello Spezia”.

Si direbbe impossibile, considerata la sua lunga e fedele militanza, come calciatore prima, quindi in veste di allenatore ed infine nei panni di direttore sportivo; ma a parlare così è Luigi Scarabello classe 1916 da Albiano Magra, uno dei personaggi più limpidi nella lunga storia degli aquilotti ed il solo ad oggi, ad avere indossato la maglia azzurra della nazionale nel suo periodo di appartenenza allo Spezia.

Luigi Scarabello concluse presto la sua carriera di calciatore nel Genoa di Mister Garbutt, fermato dallo scoppio della seconda guerra mondiale. L’amore per lo Spezia lo porta presto sulla panchina aquilotta “Furono gli ultimi anni d’oro dello Spezia, ancora in Serie B. La promozione alla massima divisione era un miraggio, ma riuscimmo a toglierci molte soddisfazioni fra le quali una vittoria per 5-1 a Napoli, in casa della prima in classifica. Eravamo nel ’49 e mandai i ragazzi in campo con i numeri sulle maglie distribuiti a casaccio, gli avversari non ci capivano niente.” Un burla in perfetto stile partenopeo, dall’efficacia tagliente. Forse era proprio questo il segreto di Scarabello allenatore. “Non imponevo niente a nessuno, non stressavo i ragazzi prima della partita. Loro andavano in campo sereni e motivati al massimo” Né faceva favoritismi, Scarabello, che considerava tutti sullo stesso piano a scongiurare il rischio di spaccature nello spogliatoio. “Cercavo di mettere a frutto gli insegnamenti di Vittorio Pozzo, mio commissario unico in nazionale. Non si curava troppo degli aspetti tattici o tecnici, in compenso sapeva caricarci in maniera unica. Non parlava mai di vittoria a tutti i costi e cosi ci responsabilizzava”. Scarabello fu l’uomo giusto per quello Spezia 1949/50. La squadra era largamente rinnovata, non c’erano più i vecchi eroi campioni del 1944, i sostituti avevano bisogno di crescere. Lo Spezia Inizia in sordina, occorre l’inserimento di qualche elemento di provata esperienza. Dal Modena arriva Sergio Bertoni, dalla Lucchese il nazionale magiaro Uram. La classifica finale saluta un incoraggiante sesto posto. Niente male se si pensa che l’anno precedente la salvezza era arrivata nello spareggio con il Parma.

 

 

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

 

 

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

 

 

 ESCAPE='HTML'